Loading...
This site uses cookies - Learn more - OK

Lezioni teoriche collettive

Durante l’anno hanno luogo numerose lezioni teoriche collettive; si tratta di materie utilissime, anzi fondamentali per chiunque voglia imparare a suonare uno strumento ed acquisire una buona preparazione musicale. Il fatto che siano collettive favorisce l’interazione tra gli altri allievi della scuola ed alleggerisce alcuni aspetti  a volte un po’ “noiosi” tipici di tutte le materie teoriche.

 

SOLFEGGIO: il solfeggio è la materia che insegna a leggere e scrivere la musica. E’ sicuramente un corso necessario per chi si avvicina alla studio di uno strumento, a prescindere dal genere musicale che si sceglie di studiare ed è da noi vivamente consigliato.

Considerata spesso una materia noiosa, a causa di una didattica retrograda, può al contrario divenire stimolante ed appassionante se affrontata in un modo moderno e vivace; saper leggere la musica è utile anche a chi non utilizza gli spartiti (come per esempio avviene spesso a chi suona rock), perchè dà una visione più completa e cosciente dell'universo musicale; da noi come in tutte le strutture moderne, si da molto peso al solfeggio cantato ed a al solfeggio ritmico, più che a quello parlato .

TEORIA MUSICALE: è la materia che fornisce i rudimenti necessari a comprendere il mondo della musica, la sua terminologia e la simbologia. Una buona conoscenza della teoria musicale, aiuta a comprendere la costruzione di un brano musicale, la formazione delle scale e degli accordi e la relazione tra loro.
In uno spartito ci sono tanti segni e tanti simboli, spesso nascosti a chi non li conosce, che rendono più efficace e veritiera l’esecuzione di un brano musicale.

STORIA DELLA MUSICA: i corsi di storia della musica sono basati principalmente sull’ascolto di brani musicali che saranno poi spiegati e commentati. 
La biografia e l’inquadramento storico degli autori forniranno una comprensione completa e dettagliata della musica ascoltata. 
Nel corso di questi anni ci siamo resi conto che molto spesso allievi appassionati di un determinato genere musicale hanno scoperto musicisti che ignoravano nonostante appartenessero alla stessa corrente musicale da loro prediletta.
I corsi di storia della musica disponibili sono tre: musica classica, jazz e rock.

ARMONIA: è la materia che studia in modo approfondito tutti i meccanismi che regolano un brano musicale.
Si comincerà con la formazione delle scale e degli accordi, delle relazioni tra essi e dall’analisi dei brani.
L’individuazione del centro tonale, il modo di arricchire o semplificare un brano, come abbellire o sostituire un accordo, saranno gli argomenti successivi.
Una buona conoscenza armonica è la base per chiunque non voglia più suonare in modo passivo ma al contrario è spinto dal desiderio di comprendere a fondo la musica che sta eseguendo.
E’ sicuramente necessaria per chi vuole eseguire un assolo improvvisato.
Sono disponibili corsi di armonia classica e moderna a loro volta suddivisi in due livelli.

EAR TRAINING: lo sviluppo dell’orecchio armonico è importante per qualunque musicista.
Alla fine del corso ogni alunno sarà in grado di riconoscere un intervallo, una scala e a saper intonare le stesse; tra le finalità del corso vi è quella di saper riconoscere il modo di un accordo fino a definire tutte le note che lo compongono.

COMPUTER MUSIC: la conoscenza dei programmi musicali per computer  è sempre più necessaria ai musicisti, sia in fase di registrazione, sia nelle esecuzioni dal vivo. Molti programmi sono oltretutto utilissimi in fase di studio anche per i principianti.
Dopo una breve introduzione sul protocollo MIDI, saranno analizzati i software per la composizione e l’audio recording (cubase, wave lab, nuendo, guitar pro ecc.) per la scruttura delle partiture (sibelius, finale ecc.) e quelli da utilizzare in fase di studio (band in a box, transcribe ecc.).

COMPOSIZIONE: il corso, rivolto a chi abbia già una buona preparazione in armonia, affronterà lo studio della composizione, la condotta delle parti, l’armonizzazione dei bassi e della melodie, la costruzione di una melodia ecc.
Anche in questo caso è disponibile un corso di composizione classica ed uno di composizione moderna.

ARRANGIAMENTO: è un corso di composizione più “leggero” basato sull’analisi dell’armonizzazione a “block chords” tipica delle sezioni di ance o di ottoni utilizzata nelle bande popolari e nelle orchestre jazz; lo studio si prefigge l'obiettivo di poter adattare un brano a grossi organici, di conoscere le caratteristiche dei singoli strumenti per poterli orchestrare, di sviluppare le proprie capacità compositive.

In questi anni diversi brani scritti o arrangiati dagli allievi dei corsi di armonia, composizione o arrangiamento sono stati sono stati eseguiti dai “colleghi” dei laboratori di musica d’insieme.

Contacts

Via Diano Marina 28/30
00168 - Roma

Tel:
063010502

Cell:
3332092894

Email: scuolaesacordo@gmail.com

Social links